È una struttura storica per il territorio reggiano, in realtà, ad oggi, è un luogo di assistenza per le Consorelle dell’Istituto delle Suore del Buon Pastore. Sostanzialmente è una struttura che accoglie unicamente figure religiose afferenti all’ordine. È totalmente gestita da SAI con la costante presenza di una direzione di riferimento dell’Istituto stesso. È un progetto sperimentale ma sortisce ottimi risultati e permette all’ordine stesso di avere un proprio specifico servizio di auto cura.